Home » Politica News »Sviluppo » Articolo:

Povera Stella!

Gabriele novembre 4, 2009 Politica News, Sviluppo 1 Comment

GELMNell’ultimo consiglio comunale si è molto parlato di scuola, ma più che altro di legge Gelmini e se ne parlerà ancora nel prossimo.
Non capisco francamente tutto questo accanimento verso la povera Maria Stella.
Sono anni che chiunque governi da destra a sinistra la scuola è terreno di conquista per mettere soldi in cassetta.
Non vedo un piano nella riforma Gelmini come era difficile trovarlo anche nella riforma Berlinguer (Luigi per carità), per non parlare della scuola Free e Pay di Lady Moratti.
Del resto i partiti da anni inseriscono in questo ministero non certo i loro uomini migliori. Elenchiamoli perché è anche difficile ricordare oltre ai tre già citati i vari Fioroni (quello per cui internet modello Cina non era poi così male), l’innocente De Mauro, D’Onofrio… (il costituzionalista insieme a Calderoli), Lombardo da non confondere col “buon brodo lombardi”.

La povera Stella Maria sta facendo un lavoro migliore di altri, sono mesi che si parla di maestro unico, poi prevalente, poi di grembiulini, poi di voto in condotta, “meglio ai miei tempi che si aveva un solo maestro, ma che ci insegnava” (e si portava i calzoni corti fino a 21 anni…), poi di classi con soli italiani puri… ecc ecc.
Agli italiani come gli tiri fuori un po’ di nostalgia del tempo passato, non sanno resistere.

Insomma un buon lavoro per distrarre dal tagli per 8 miliardi di € che porterà nella sostanza fiumi di ragazzi e adolescenti a casa per l’ora di pranzo, coi genitori a lavorare pronti a guardare Uomini & Donne coi relativi spazi pubblicitari.

  

Commenti is "1 commento" su questo articolo:

  1. [...] tema sara: RIFORMA GELMINI: GLI EFFETTI SULLA NOSTRA [...]

Commenta questo articolo:







Forum

Entra nel forum del Movimento 5 Stelle dell'Empolese Valdelsa.

Iscriviti alla Newsletter:

Loading...Loading...


Questionario 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle è completamente autofinanziato dai suoi sostenitori
Scarica il programma del Movimento 5 Stelle
l'ArchiVio - Tutti gli Atti del Comune e la Rassegna Stampa

Versione Mobile



RSS Beppe Grillo Post

  • #Fuoridalleuro: quanto ci costa l'euro
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); Quando si parla di ritorno alla sovranità monetaria, quindi di una moneta sotto il controllo dello Stato italiano e non di entità bancarie straniere spesso le persone pensano "E dopo cosa ci succederà?". Si sono assuefatte all'euro e si fidano di più dei killer economici, degli strozzini della porta accanto, in […]
  • 26 ottobre: il tempo di Crocetta è scaduto #sfiduciaday
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); "Domenica 26 ottobre 2014, ore 15, Piazza del Parlamento a Palermo: per questo appuntamento saremo in tanti i portavoce in del MoVimento 5 stelle per chiedere assieme a tutti i cittadini una cosa molto semplice: il governo Crocetta vada a casa subito. E' giunto il tempo in cui i cittadini siciliani […]
  • #AffareNostrum: il business dei rifugiati
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); "E’ solo uno spot pubblicitario: si scrive Mare Nostrum, ma si legge Affare Nostrum. Uno spot pubblicitario per un business nuovo di zecca, cioè quello dei rifugiati. Che fuggano dalle guerre o dalla fame, per il governo e le altre forze parlamentari rappresentano una speculazione decennale. Attraverso i soliti amici con […]
Italian Bloggers BlogItalia - La directory italiana dei blog

Flash news dal mondo

Più di mille impianti pericolosi in Italia, ma la gente non lo sa

30 gen 2013

impianto

Un nuovo studio effettuato da Legambiente mette a nudo la disorganizzazione dell’Italia. Non che ci sorprendano tali dati, ma nemmeno pensavamo a casi di queste proporzioni. Il numero chiave oggi è 1.100, ed è il numero di impianti industriali che sono potenzialmente bombe pronte ad esplodere, con conseguenze anche peggiori …

Pirogassificatore: Perché la regione impugna la sentenza del TAR?

29 gen 2013

scarselli_luca

Apprendiamo con immenso sdegno che la Regione Toscana ha impugnato la sentenza del T.A.R. Toscana che nel dicembre scorso aveva annullato l’autorizzazione per l’impianto di incenerimento rifiuti di Castelfranco di Sotto Non comprendiamo questo “accanimento terapeutico” in favore di due società private. Il caro presidente Rossi deve oramai rispondere a …

Flash news da Empoli

«No all’inceneritore di Fibbiana», centinaia di adesioni al comitato

9 gen 2014

soa fibbiana

Cittadini contro Comune e Colorobbia che vuole realizzare un impianto per produrre energia dai rifiuti «Preoccupati per l’ambiente e la nostra salute». Oggi incontro pubblico in municipio a Montelupo MONTELUPO. Un comitato per dire No all’inceneritore di Fibbiana. È quello a cui hanno dato vita nelle ultime ore un gruppo …

Morire di lavoro

Luigi Rossi, 15 anni, Sparanise (Caserta)

27 set 2011

La vittima, Francesco Rossi, studente di un istituto professionale di Vairano promosso al secondo anno di studi, ha perso la vita rimanendo schiacciato sotto il trattore di proprietà del padre Luigi. Il quale, dopo l’incidente, in evidente stato di choc non è stato però in gradi di ricostruire per filo …

Commenti recenti

  • ANGELA GERARDA FASULO: La legge sulla sicurezza rappresenterà una vera salvezza per...
  • Johna833: Yeah bookmaking this wasn't a risky conclusion outstanding p...
  • runespirit: I dati degli ultimi 5 anni sarebbero piu interessanti....
  • Massimo: Sono un genitore di una alunna che frequenta l'Enriques a Ca...
  • chiara: Le donne dovrebbero imparare ad essere donne, a rendersi con...
  • Nicoal: Se c'è una minima volontà di fare un inceneritore nella zona...
  • Gabriele: Per commenti positivi di donne sulla coppetta puoi andare su...