Home » Notizie dal mondo » Articolo:

Gli stipendi dei parlamentari

Gabriele maggio 19, 2010 Notizie dal mondo No Comments

a cura di Vincenzo Galasso 18.05.2010

Dopo Cameron e Zapatero, anche il ministro Calderoli ha proposto di ridurre del 5 per cento gli stipendi di ministri e parlamentari. In Italia la proposta è stata accolta da giudizi contrastanti. I più favorevoli hanno evidenziato il valore simbolico della riduzione degli stipendi degli “alti papaveri”. Per gli scettici, la proposta è semplicemente ipocrita: i costi della politica sono enormi non (solo) a causa degli stipendi dei parlamentari, ma anche per tutti gli altri servizi (legali e non) di cui i politici beneficiano e dei quali il contribuente è chiamato a pagare il conto.
Da tempo lavoce.info contribuisce a fornire un identikit dei politici monitorandone il costo economico dei politici, e la loro produttività in parlamento. I risultati sono poco confortanti ed anche la loro evoluzione nel tempo non lascia ben sperare. Ecco alcuni dati chiave:
– Dagli anni 90, l’indennità parlamentare di un deputato italiano è superiore a quella di un parlamentare statunitense, nel 2006 la differenza era del 20% circa. Eppure il livello di istruzione dei nostri parlamentari si è drasticamente ridotto nel corso degli anni.
– Ai deputati italiani è consentito di mantenere le loro attività professionali (ad eccezione dell’impiego in altre istituzioni pubbliche o private controllate dalla stato e per gli impieghi a tempo pieno). Questa possibilità di cumulo non è consentita negli Stati Uniti.
– Questo reddito extraparlamentare è associato ad un maggior assenteismo in Parlamento
Ben venga dunque la riduzione proposta da Calderoli, ma altre e più sostanziali riforme sono necessarie per migliorare per ridurre il costo, ma soprattutto per migliore il rendimento della politica:
l’abolizione della possibilità di cumulo
la riduzione del numero dei parlamentari

Fonte:LaVoce.info

  

Commenta questo articolo:







Forum

Entra nel forum del Movimento 5 Stelle dell'Empolese Valdelsa.

Iscriviti alla Newsletter:

Loading...Loading...


Questionario 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle è completamente autofinanziato dai suoi sostenitori
Scarica il programma del Movimento 5 Stelle
l'ArchiVio - Tutti gli Atti del Comune e la Rassegna Stampa

Versione Mobile



RSS Beppe Grillo Post

  • Domanda in Duomo: che ne pensi del testimone Napolitano? #trattativa
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); "Ieri il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato ascoltato per la prima volta dai giudici di un noto criminale, chiamato il "capo dei capi" per far capire il calibro, perché volevano porgli delle domande. Son bastate meno di 24 ore per archiviare l’argomento. Grillo per aver detto in un determinato […]
  • Con Giulia Gibertoni e il M5S via il vitalizio al condannato Errani!
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); "Il 23 novembre si va a elezioni anticipate. In Emilia Romagna voteremo anticipatamente per un solo motivo. Il presidente della Regione Vasco Errani (Pd) è stato condannato in appello per falso ideologico ad un anno di reclusione per il "caso Terre Emerse", vicenda giudiziaria che ha visto condannato per truffa ai […]
  • #fuoridalleuro: L'Italia, il malato morente dell'Europa - The Spectator
    googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1372239052320-0'); }); "Le recenti ondate di panico sui mercati azionari globali hanno ricordato al mondo intero la vulnerabilità dell’euro, e questa settimana i commentatori della stampa britannica hanno discusso molto sul possibile fallimento della Francia. Quasi nessuno si affligge più per l'Italia, sebbene la settimana scorsa la sua borsa abbia subito il tonfo […]
Italian Bloggers BlogItalia - La directory italiana dei blog

Flash news dal mondo

Più di mille impianti pericolosi in Italia, ma la gente non lo sa

30 gen 2013

impianto

Un nuovo studio effettuato da Legambiente mette a nudo la disorganizzazione dell’Italia. Non che ci sorprendano tali dati, ma nemmeno pensavamo a casi di queste proporzioni. Il numero chiave oggi è 1.100, ed è il numero di impianti industriali che sono potenzialmente bombe pronte ad esplodere, con conseguenze anche peggiori …

Pirogassificatore: Perché la regione impugna la sentenza del TAR?

29 gen 2013

scarselli_luca

Apprendiamo con immenso sdegno che la Regione Toscana ha impugnato la sentenza del T.A.R. Toscana che nel dicembre scorso aveva annullato l’autorizzazione per l’impianto di incenerimento rifiuti di Castelfranco di Sotto Non comprendiamo questo “accanimento terapeutico” in favore di due società private. Il caro presidente Rossi deve oramai rispondere a …

Flash news da Empoli

«No all’inceneritore di Fibbiana», centinaia di adesioni al comitato

9 gen 2014

soa fibbiana

Cittadini contro Comune e Colorobbia che vuole realizzare un impianto per produrre energia dai rifiuti «Preoccupati per l’ambiente e la nostra salute». Oggi incontro pubblico in municipio a Montelupo MONTELUPO. Un comitato per dire No all’inceneritore di Fibbiana. È quello a cui hanno dato vita nelle ultime ore un gruppo …

Morire di lavoro

Luigi Rossi, 15 anni, Sparanise (Caserta)

27 set 2011

La vittima, Francesco Rossi, studente di un istituto professionale di Vairano promosso al secondo anno di studi, ha perso la vita rimanendo schiacciato sotto il trattore di proprietà del padre Luigi. Il quale, dopo l’incidente, in evidente stato di choc non è stato però in gradi di ricostruire per filo …

Commenti recenti

  • ANGELA GERARDA FASULO: La legge sulla sicurezza rappresenterà una vera salvezza per...
  • Johna833: Yeah bookmaking this wasn't a risky conclusion outstanding p...
  • runespirit: I dati degli ultimi 5 anni sarebbero piu interessanti....
  • Massimo: Sono un genitore di una alunna che frequenta l'Enriques a Ca...
  • chiara: Le donne dovrebbero imparare ad essere donne, a rendersi con...
  • Nicoal: Se c'è una minima volontà di fare un inceneritore nella zona...
  • Gabriele: Per commenti positivi di donne sulla coppetta puoi andare su...